vanesio

[va-nè-ʃio]
In sintesi
frivolo, insulso, fatuo
← da vanesio (deriv. di vano agg.), nome di un personaggio della commedia di giovanni battista fagiuoli (1660-1742) «ciò che pare non è» (1724).
agg. e s.m
(pl. m. -si; f. -sia, pl. -sie)

Che, chi ama ostentare con sciocco compiacimento i meriti che presume di avere: che uomo v.!; non fare il v.; una ragazza dall'atteggiamento v.