stillicidio

[stil-li-cì-dio]
In sintesi
sgocciolio; tormento che si ripete continuamente
← dal lat. stillicidĭu(m), comp. di stĭlla ‘stilla’ e un corradicale di cadĕre ‘cadere’.
1
Caduta continua e lenta dell'acqua goccia a goccia: lo s. della grondaia || DIR Servitù di stillicidio, diritto di far cadere sul fondo del vicino l'acqua piovana che scende dal proprio tetto
2
fig. Il ripetersi continuo, insistente e logorante di qualcosa di fastidioso o dannoso: una relazione interrotta da uno s. di domande; uno s. di allusioni, di recriminazioni