sonetto

[so-nét-to]
In sintesi
componimento poetico formato da due quartine e due terzine in versi endecasillabi
← dal provenz. sonet ‘testo con melodia’, dim. di son ‘melodia, poema’.
s.m.

METR Componimento poetico, formato da quattordici versi, generalm. endecasillabi, distribuiti in due quartine seguite da due terzine, variamente rimati || Sonetto caudato, con la coda, sonetto di argomento satirico o giocoso che dopo l'ultimo verso della seconda terzina continua con una coda rappresentata da una o più terzine che si compongono di un settenario rimato con l'ultimo verso del sonetto e di due endecasillabi a rima baciata || Sonetto doppio, rinterzato, costituito dall'inserzione di sei versi settenari tra i quattordici endecasillabi ‖ dim. sonettìno; sonettùccio || accr. sonettóne || pegg. sonettàccio