solforico

[sol-fò-ri-co]
In sintesi
con zolfo
← dal fr. sulfurique, deriv. del lat. lphur ‘zolfo’.
agg.
(pl. m. -ci; f. -ca, pl. -che)

CHIM Di composto dello zolfo esavalente: anidride solforica || Acido solforico, ossiacido inorganico bibasico, acido forte formato da un atomo di zolfo, quattro atomi di ossigeno e un atomo di idrogeno, liquido oleoso, incolore, molto corrosivo, che reagisce con l'acqua sviluppando calore di fondamentale importanza in quasi tutti i settori dell'industria chimica, spec. nella produzione di fertilizzanti, detersivi, fibre sintetiche, coloranti, farmaci ed esplosivi