sionismo

[sio-nì-ʃmo]
In sintesi
movimento politico che tendeva a riportare gli Ebrei sparsi nel mondo nella loro antica patria
← deriv. di sion, nome biblico del colle dove si ergeva il tempio di gerusalemme.
s.m.

POLIT Movimento politico-religioso sorto negli ultimi anni dell'Ottocento, tendente alla costituzione di uno Stato ebraico sovrano e indipendente dove potessero ricongiungersi tutti gli Ebrei dispersi nel mondo