sinchisi

[sìn-chi-ʃi]
In sintesi
modificazione dell'ordine sintattico normale di una frase, costituita dalla combinazione di parallelismo e di iperbato
← dal lat. tardo synchўsi(m), che è dal gr. sýnchysis ‘mescolamento, confusione’.
s.f. inv.

LING Nella retorica classica, forma esasperata di iperbato per cui la costruzione sintattica risulta del tutto sconvolta