rubizzo

[ru-bìz-zo]
In sintesi
di aspetto fresco e florido; di colorito sano
← prob. dallo sp. roblizo ‘duro, sodo’, deriv. di roble ‘rovere’; propr. ‘forte come rovere’.
agg.

Che è in ottimo stato di salute; arzillo, florido, spec. riferito a persona anziana: io non credo che sia il più ferrigno e il più r. uomo in Firenze di me (Machiavelli)