reticenza

[re-ti-cèn-za]
In sintesi
figura retorica dove si interrompe il discorso ma si lascia intendere ciò che si vuole dire
← dal lat. reticentĭa(m).
1
Il tacere volontariamente qualcosa che si sa e si dovrebbe o potrebbe dire: la r. del testimone costituisce reato; nel dichiarare i suoi progetti mostrava una certa r. || Senza reticenze, senza mezzi termini
2
RET Figura retorica che consiste in una sospensione improvvisa della frase, lasciando tuttavia capire quanto si è omesso