reminiscenza

[re-mi-ni-scèn-za]
In sintesi
ricordo vago, rievocazione; tracce, riecheggiamenti, in un'opera artistica, di altre opere, di altri autori, stili, ecc.
← dal lat. tardo reminiscentĭa(m), deriv. di reminīsci ‘ricordarsi’.
1
Ricordo di una cosa remota e quasi completamente dimenticata: ho qualche r. di latino
2
Parte di un'opera artistica che richiama alla mente immagini e forme di altre opere di diverso autore, più o meno inconsciamente imitate: una musica piena di reminiscenze wagneriane; r. leopardiana
3
FILOS Anamnesi