recriminare

[re-cri-mi-nà-re]
recrìmino
In sintesi
rammaricarsi di ciò che si è fatto o è stato fatto da altri; lamentarsi rimproverando
← dal lat. mediev. recriminari, deriv. del lat. crīmen -ĭnis nel senso di ‘accusa’; cfr. crimine.

A
v.tr.

1
Ripensare con rammarico o stizza ad avvenimenti passati: r. un comportamento incauto
2
raro Ritorcere un'accusa contro l'accusatore; controaccusare

B
v.intr.

(aus. avere) Lagnarsi, lamentarsi, protestare per fatti di cui si attribuisce ad altri la colpa