otre

[ó-tre]
In sintesi
recipiente di pelle animale
← lat. ŭtre(m).
s.m.

ant. otro (pl. -tri) Rozzo recipiente per liquidi ottenuto da una pelle di capra o di montone cucita come un sacco: un o. di acqua, di vino, d'olio || fig. Esser pieno come un otre, esser pienissimo per avere mangiato molto || Essere un otre di vino, essere un ubriacone || Essere un otre gonfio d'aria, di vento, di persona boriosa e vana || Riempirsi l'otre, la pancia ‖ dim. otrèllo; otricciuòlo; ⇨ otricèllo