incommensurabile

[in-com-men-su-rà-bi-le]
In sintesi
privo di termine di confronto; non misurabile
← dal lat. tardo incommensurabĭle(m), comp. di ĭn- ‘in-’ e commensurabĭlis ‘commensurabile’.
agg.
(pl. -li)

1
Non paragonabile; per il quale non esistono paragoni || estens. Non misurabile perché infinitamente grande: distanza i.; i. potenza || enf. Gioia, ignoranza incommensurabile
2
MAT Di una grandezza data, che non ha un sottomultiplo comune con altra grandezza data, per cui il rapporto tra le due grandezze è un numero irrazionale || Di quantità che non ha comune misura con altra quantità