gnosticismo

[gno-sti-cì-ʃmo]
In sintesi
corrente di pensiero che tendeva ad elevare il concetto di fede ad una forma di conoscenza del divino riservata a pochi eletti
← deriv. di gnostico.
s.m.

FILOS Indirizzo filosofico di alcune sette religiose di ambiente ellenistico, diffusosi nei primi secoli dopo Cristo, che poneva la conoscenza come condizione della salvezza e riteneva il mondo originato dal tentativo di unione tra i principi del bene e del male