giansenismo

[gian-se-nì-ʃmo]
In sintesi
dottrina che propone un'austera religione esente da superstizioni e un severo rigore morale
← deriv. di giansenio, nome italianizzato di jansen, sul modello del fr. jansénisme.
s.m.

RELIG Movimento teologico del XVII sec. ispirati a Giansenio, vescovo di Ypres, e alle sue teorie circa la predestinazione, la redenzione, la grazia e il libero arbitrio, che si opponeva alla morale gesuitica ufficiale e fu condannato dalla Chiesa cattolica per il suo estremo rigore