epiteto

[e-pì-te-to]
In sintesi
qualifica di un nome indicandone una caratteristica
1
RET Sostantivo o aggettivo, o anche breve locuzione attributiva, che si aggiunge a un nome per dargli una particolare qualificazione
2
estens. Attributo, denominazione, titolo: dopo quel gesto si è conquistato l'e. di eroe || Titolo ingiurioso, insulto: basta con questi epiteti!

Citazioni
Questo mi par molto disciplinabile, e non cossì inmorigerato, come da principio si mostrava, perché mi dà epiteti molto urbani ed appropriati.
Il Candelaio di Giordano Bruno
I cittadini di Portogruaro se ne vendicavano col prepararne una ben diversa pel futuro, e nel loro frasario di nuovo conio l’epiteto di friulano equivaleva a quelli di rozzo, villano, spilorcio e pidocchioso.
Le Confessioni di un italiano di Ippolito Nievo
Non mi spiace, dunque, che ‘l ragionamento sia stato fra noi; però vi chiederò s’a voi pare quel che a me pare, ch’epiteto non ozioso sia quello che fa alcuno effetto.
Apologia in difesa della Gerusalemme liberata di Torquato Tasso
Non c’essendo quasi dunque nessuno de’ miei che badasse altrimenti a me, io andava perdendo i miei più begli anni non imparando quasi che nulla, e deteriorando di giorno in giorno in salute; a tal segno, ch’essendo sempre infermiccio, e piagato or qua or là in varie parti del corpo, io era fatto lo scherno continuo dei compagni, che mi denominavano col gentilissimo titolo di carogna; ed i più spiritosi ed umani ci aggiungevano anco l’epiteto  di  fradicia.
Vita di Vittorio Alfieri