eccepire

[ec-ce-pì-re]
In sintesi
obiettare, replicare, fare delle riserve
← dal lat. excipĕre ‘trar fuori’, comp. di ĕx- ‘fuori’ e capĕre ‘prendere’, con cambio di coniugazione.
v.tr.

(eccepìsco, -sci, -sce, eccepìscono; eccepènte; eccepìto) Fare eccezione, opporre obiezione, addurre in contrario: non ho niente da e. SIN. obiettare, opporre