dipanare

[di-pa-nà-re]
dipàno
In sintesi
chiarire, districare; svolgere una matassa
← lat. volg. *depanāre, comp. di dē ‘de-’ e un deriv. di nus ‘gomitolo’.
1
Svolgere il filo di una matassa, riavvolgendolo ordinatamente in forma di gomitolo: d. la lana, il cotone
2
fig. Sbrogliare, districare, risolvere una faccenda complessa o intricata: d. una questione; una faccenda difficile da d. || fig. Dipanare la matassa, sbrogliare una situazione complicata || Svolgere, disporre ordinatamente: non sa d. un periodo (Giusti)