diatriba

[dia-trì-ba]
In sintesi
disputa, discussione violenta
← dal lat. diatrĭba(m), che è dal gr. diatrib ‘disputa, conversazione’, deriv. di diatríbein ‘passare il tempo’; la pr. diatrìba è per influsso del fr. diatribe.
1
Scritto o discorso di tono aspramente polemico: una d. violentissima contro i nuovi provvedimenti || Disputa vivace, animata
2
estens. Strapazzata, rabbuffo
3
ST Nella Grecia classica, dissertazione, conferenza pubblica a carattere divulgativo, spec. di contenuto moraleggiante