deciduo

[de-cì-duo]
In sintesi
che cade, destinato a cadere
← dal lat. decidŭu(m), deriv. di decidĕre, comp. di - ‘de-’ e cadĕre ‘cadere’; propr. ‘cader giù’.
agg.
(pl. m. -dui; f. -dua, pl. -due)

BOT, ZOOL Di organo animale o vegetale destinato a cadere o a distaccarsi dopo una determinata funzione: foglie decidue e foglie perenni; i primi denti sono decidui