contiguo

[con-tì-gu-o]
In sintesi
a contatto, confinante; vicino
1
Vicino tanto da toccarsi, a contatto o quasi a contatto: poderi contigui; età contigue
2
GEOM Angoli contigui, che hanno uno dei lati in comune
3
MAT Di due classi di numeri reali in cui ogni numero della prima sia inferiore o uguale a ogni numero della seconda

Citazioni
Concludelo il moto, che verso la circonferenza del disco solare apparisce tardissimo, e verso il mezo più veloce; concludonlo le figure delle macchie, le quali verso la circonferenza appariscono strettissime in comparazione di quello che si mostrano nelle parti di mezo, e questo perché nelle parti di mezo si veggono in maestà e quali elle veramente sono, e verso la circonferenza, mediante lo sfuggimento della superficie globosa, si mostrano in iscorcio: e l’una e l’altra diminuzione, di figura e di moto, a chi diligentemente l’ha sapute osservare e calculare, risponde precisamente a quello che apparir deve quando le macchie sien contigue al Sole, e discorda inescusabilmente dal muoversi in cerchi remoti, benché per piccoli intervalli, dal corpo solare; come diffusamente è stato dimostrato dall’amico nostro nelle Lettere delle Macchie Solari al signor Marco Velseri.
Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo di Galileo Galilei
Più volte già in diverse ore del giorno con grave rischio d’ambedue noi io era stato da essa stessa introdotto in casa; inosservato sempre, attesa la piccolezza delle case di Londra, e il tenersi le porte chiuse, e la servitù stare per lo più nel piano sotterraneo, il che dà campo di aprirsi laporta di strada da chi è dentro, e facilmente introdursi l’estraneo ad una qualche camera terrena contigua immediatamente alla porta.
Vita di Vittorio Alfieri