connivente

[con-ni-vèn-te]
In sintesi
colui che, tacitamente, consente allo svolgersi di una brutta azione, di un delitto o una frode
← dal lat. conivĕnte(m), part. pres. di conivēre ‘chiudere gli occhi’.
agg.
(pl. -ti)

Che finge di non vedere un'azione illecita, che favorisce con la propria passività la perpetuazione di un reato: è stato c. con i ladri || estens. Che consente, senza intervenire, un'azione immorale