concussione

[con-cus-sió-ne]
In sintesi
abuso di ufficio pubblico per gestire denaro
← dal lat. concussiōne(m) ‘scossa, eccitamento’, deriv. di concutĕre ‘scuotere’; nel lat. tardo ‘pressione indebita’.
1
DIR Reato commesso da un pubblico ufficiale che abusa delle proprie qualità e delle proprie funzioni per costringere o indurre a dare denaro o a rendere un servigio a sé o ad altri
2
ant. Scossa violenta