cataplasma

[ca-ta-plà-ʃma]
In sintesi
medicamento con azione emolliente o revulsiva; persona malatuccia o noiosa e seccante
← dal lat. tardo cataplăsma(m), che è dal gr. katáplasma, deriv. di kataplássein ‘spalmare’.
1
MED Impiastro di sostanza medicamentosa che si applica, generalm. a caldo, sulla pelle a scopo revulsivo, risolvente o astringente: mettere, applicare un c. SIN. impiastro, impacco
2
fig. Persona noiosa, molesta, appiccicosa: quel ragazzo è un vero c. || Persona di salute molto cagionevole, piena di acciacchi