canonico

[ca-nò-ni-co]
In sintesi
conforme alle norme della Chiesa; legittimo, valido; solenne
← dal lat. canonĭcu(m), che è dal gr. kanonikós, deriv. di kann -ónos ‘norma, canone’.

A
agg.

1
Che è conforme a un canone: sistema c. || estens. Legittimo, normale, classico: comportamento c. || estens. Opportuno, consueto: ora canonica
2
ECCL Che appartiene al canone delle Sacre Scritture: libri canonici || Che concerne i sacri canoni della Chiesa o è a essi conforme: matrimonio c.; impedimento c. || Diritto canonico, insieme delle leggi e dei decreti emanati dai pontefici e dai concilii; estens. disciplina che studia tale materia || Ore canoniche, quelle prescritte per la recitazione dei salmi e delle preghiere da parte degli ecclesiastici; estens. le preghiere stesse: recitare, dire le ore canoniche
3
MAT Equazione, formula canonica, corrispondente a uno schema prestabilito

B
s.m.

1
Ecclesiastico che fa parte del capitolo di una chiesa || Canonici laici, laici ascritti a un capitolo a titolo onorifico || Canonici regolari, ecclesiastici che vivono in comunità secondo la regola di alcuni ordini || Canonici secolari, sacerdoti con cura d'anime, beneficio o prebenda
2
fig. Persona che fa una vita tranquilla, lavorando poco e guadagnando bene: fare vita da c.; stare da c.