busillis

[bu-ʃìl-lis]
In sintesi
intoppo, punto difficile, ostacolo
← voce sorta dall’errata interpretazione della loc. lat. in diebus illis ‘in quei giorni’ come in die busillis ‘nel giorno di...’, in cui il secondo termine è di impossibile traduzione.
s.m. inv.

meno com. busilli Difficoltà; punto delicato, controverso: qui è, sta il b., questo è il b.; essere al b.