bivacco

[bi-vàc-co]
In sintesi
sosta all'aperto o in ripari improvvisati
← dal fr. bivac (bivouac), che è prob. dallo svizzero ted. biîwacht ‘pattuglia notturna supplementare’ (comp. di bî- ‘presso’ e wacht ‘guardia’).
1
Accampamento provvisorio all'aperto di truppe in marcia || estens. Sistemazione provvisoria all'aperto di escursionisti e sim.: stare, fermarsi a b.
2
Luogo dove si fa il bivacco || Bivacco fisso, sorta di capanna, in legno o lamiera, costruita in alta montagna per il pernottamento degli alpinisti
3
estens. Riposo fatto bivaccando: la truppa riprese la marcia dopo un breve b.
4
fig. Alloggio provvisorio