antro

[àn-tro]
In sintesi
cavità profonda nel fianco d'una roccia; grotta, caverna; abitazione misera e tetra
← dal lat. ăntru(m), che è dal gr. ántron.
1
Caverna: antri subacquei (Gozzano) SIN. grotta
2
fig. Luogo tetro, spelonca: è impossibile abitare in quell'a.
3
estens., ANAT Cavità profonda: a. pilorico

Citazioni
Deh, prete, non sia ver che dal tuo nero
Antro niun salvo a l’aure pure uscì;
Polifemo cristian, deh non sia vero
Che tu nudri la morte in trenta dì.
Giambi ed epodi di Giosue Carducci
Ma nel canto più buio e profondo di essa apriva le sue fauci un antro acherontico, una caverna ancor più tetra e spaventosa, dove le tenebre erano rotte dal crepitante rosseggiar dei tizzoni, e da due verdastre finestrelle
Le Confessioni di un italiano di Ippolito Nievo