abietto

[a-bièt-to]
In sintesi
ignobile, spregevole, vile
← lat. indĭgnu(m), comp. di ĭn- ‘in-’ e gnus ‘degno’.
1
Spregevole, ripugnante, vile: persona abietta; essere a.; azioni abiette SIN. ignobile, basso CONT. dignitoso, elevato
2
ant. Reietto

Citazioni
Era la prima volta che mi sentivo geloso dacché m’ero sposato. Quale tristezza! S’accompagnava certamente al mio abietto stato di prigioniero!
La coscienza di Zeno di Italo Svevo
Uno spagnuolo, povero ed abietto, dette una coltellata in su el collo al re Ferrando, re di Spagna: non fu la ferita mortale, ma per questo si vide che colui ebbe animo e commodità a farlo.
Discorsi sopra la prima Deca di Tito Livio di Niccolo Machiavelli
Questa rovina de’ nobili fu sì grande e in modo afflisse la parte loro, che mai poi a pigliare le armi contro al popolo si ardirono anzi continuamente più umani e abietti diventorono.
Istorie fiorentine di Niccolo Machiavelli