abbiente

[ab-bièn-te]
pl. -ti
In sintesi
agiato, benestante
← ant. part. pres. di avere 1, dal pres. congiunt. abbia.
s.m. e f.

spec. al pl. Chi ha, chi possiede: i meno abbienti SIN. possidente CONT. nullatenente

Citazioni
L’altro, che avea la quistione con questo che avea donato il bue, non sapiendone alcuna cosa, gli fu venuto un medesimo pensiero, dicendo: “Il tale è il maggior uomo dell’officio; io gli vorrei fare qualche bel dono, acciò che mi sostenesse nelle mie ragioni”; e pensò lo stato suo, e ch’egli avea un luogo bello da tener bestie grosse; e per non essere abbiente di danari, non ve le tenea.
Il Trecentonovelle di Franco Sacchetti
Avvenne per caso che fu eletto per capitano un Soldo di messer Ubertino degli Strozzi, uomo piacevolissimo e saputo, e non abbiente, ed era forte gottoso, e quasi di ciò perduto.
Il Trecentonovelle di Franco Sacchetti